venerdì 18 luglio 2008

Quel Matt è davvero contagioso

E' il video virale del momento, anche se la sua costruzione è cominciata un paio d'anni fa quando il giovanotto, Matt Harding, ha deciso di mollare tutto e di girare il mondo.

Un totale di 46 paesi visitati, in ciascuno dei quali Matt si è fatto riprendere in una brevissima quanto buffa danza. Spezzoni che poi sono stati montati in un video di oltre quattro minuti, accompagnato da un brano fatto comporre per l'occasione.

Solo su youtube il video è stato visto 7 milioni di volte, ma se navigate un po' in rete vi accorgerete che è presente in migliaia di blog, e se ne parla ovunque.


Where the Hell is Matt? (2008) from Matthew Harding on Vimeo.

Dancing di Matt Harding è un ottimo esempio di contagio sul web e stabilisce in modo incontrovertibile che la conditio sine qua non perché si inneschi il meccanismo virale è “l'autenticità” del messaggio.

Chi decide di “socializzare” il contenuto (pubblicandolo sul proprio blog o parlandone in un forum), lo fa perché lo percepisce “sincero” e affine al proprio mondo emotivo.

Rimane comunque difficile spiegare compiutamente questi fenomeni virali del web. Al di là delle teorie e delle regole che gli esperti possono suggerire, c'è sempre qualcosa di imponderabile legato alla natura umana, alle corde emotive che un messaggio sa muovere. E questa è una ricerca antica quanto l'arte della retorica.

Dimenticavamo di citare il brand che ha supportato Matt in questo progetto: è una gomma da masticare: stride gum. Non sappiamo se il video ha fatto aumentare le vendite del prodotto ma l'obiettivo dell'azienda non era questo... evidentemente.

Buon weekend!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails